prestinenza.it

La nuova scuola di Piazza delle Erbe

La nuova scuola di Piazza delle Erbe

Autore: Luigi Prestinenza Puglisi
pubblicato il 2 Marzo 2014
nella categoria Opere

Il Progetto per la nuova scuola in Piazza delle Erbe è stato disegnato in partnership da un architetto tedesco, Jorg Friedrich, e un italiano, Roberto Melai a seguito una gara di progettazione bandita nel 1999, ben 15 anni fa. Il primo ha avuto un ruolo preponderante in fase di ideazione, il secondo in fase di esecuzione. La scuola è una struttura composta da 2 sezioni, per 10 classi, di scuola elementare e 2 sezioni, pari a 6 classi, di scuola media e tre aule speciali per circa 470 alunni. Siamo a Genova, all'interno della cerchia muraria del XII secolo, fino ad allora segnata dai bombardamenti che devastarono la città tra il 1943 e il 1944. La scuola si trova in un'area limitrofa a quel che rimaneva di un prezioso edificio settecentesco, l'ex Oratorio di Santa Maria del Suffragio.L'edificio è caratterizzato da una parte basamentale di due piani che mantiene la continuità edilizia con un sovrastante corpo di tre piani più liberamente articolato. Si è cercato, in altri termini, di conservare, sul piano della strada, la continuità urbana tra nuova edificazione e il contesto, e dall'altra di sviluppare ai piani superiori l'impianto distributivo in modo tale da assicurare il rispetto delle norme riguardanti l'illuminazione delle aule e anche il soleggiamento ottimale.- "Eravamo consapevoli- racconta Roberto Melai- del valore politico della costruzione di un nuovo edificio scolastico, evento che non si verificava a Genova da almeno trent'anni, e soprattutto di farlo nel centro storico genovese". Da qui il desiderio di realizzare spazi interessanti, non banali, capaci di suscitare sensazioni, piacevoli da vivere di per sè, anche come semplice esperienza estetica, e in grado di trascendere realtà abitative che nella maggior parte dei casi, in questa parte della città, sono improntate a standard di bassa qualità.   Photos by Anna Positano