LPP e il Padiglione Italiano alla Biennale di Venezia

LPP dichiara la sua indisponibilità ad essere nominato curatore del padiglione italiano alla Biennale di Venezia e chiede a tutti i critici e personaggi dell’architettura sopra i 35 anni di fare altrettanto.
Bisogna lasciare spazio ai giovani, dando loro l’occasione di misurarsi, in un contesto cosi’ importante come la Biennale di Venezia, con altre realtà internazionali e quindi di crescere.
Invita inoltre il MiBAC a fare presto con la nomina perchè in sette mesi neanche un genio può produrre una mostra degna di tale nome che rappresenti l’Italia. La politica del cerino con la scelta all’ultimo minuto ci umilia e ci rende ancora più disgustati di questo potere politico che poco e nulla capisce degli interessi della cultura.
Luigi Prestinenza Puglisi 25/10/2013

About The Author

avatar

Luigi Prestinenza Puglisi è nato a Catania nel 1956. Fa il critico di architettura. è presidente dell'Associazione Italiana di Architettura e Critica e direttore della rivista online presS/Tletter (www.presstletter.com). è stato curatore della serie ItaliArchitettura (Utet Scienze Tecniche) - una raccolta dei migliori progetti realizzati dagli architetti italiani negli ultimi anni - e docente di Storia dell'architettura contemporanea (Università di Roma La Sapienza). Ha scritto numerosi libri. Quello a cui tiene di più è: HyperArchitettura (Testo&Immagine 1998). Quello che ha venduto di più è: This is Tomorrow, avanguardie e architettura contemporanea (Testo&Immagine, 1999). Quello che avrebbe voluto che vendesse di più è: Introduzione all'architettura (Meltemi, 2004). Quello che ha avuto le migliori recensioni: New Directions in Contemporary Architecture (Wiley, 2008). E poi vi è il più recente: Breve Corso di scrittura critica (Lettera 22, Siracusa 2012) destinato a tutti coloro che vogliono scrivere di architettura e imparare i principi dello storytelling. ÔÇ¿Da non perdere la sua Storia dell'architettura del 1900 liberamente scaricabile e consultabile sul sito www.presstletter.com e sulla pagina facebook dedicata: History of Contemporary Architecture by lpp.

Scrivi un commento