prestinenza.it

L’elogio della mediocrità

L’elogio della mediocrità

Autore: Luigi Prestinenza Puglisi
pubblicato il 27 Maggio 2012
nella categoria L'opinione di lpp

Con la scusa della fine del tempo dello star system e dei grandi segni autoreferenziali, si assiste all'elogio di opere insulse e insignificanti. Sembra difficile da farlo capire: ma che un'opera costi poco e non sia appariscente non è di per sè sinonimo di capolavoro. Che la banalità e la normalità non sono da deprecare ma neanche da esaltare. Che si possono fare eccellenti opere con scarsi mezzi ma solo con un surplus di creatività e non con il ritirarsi nella piatta imbecillità.