prestinenza.it

Cronache e commenti

Piegature

Le piegature vanno di moda. Cosi’ come va di moda Deleuze che le ha teorizzate, introducendole nel panorama filosofico. Negli ambienti radical chic oggi si parla di folding con la stessa disinvoltura con la quale ieri si parlava di blurring, di decostruzionismo, di nichilismo, di crisi dei valori. La bella e super brava Winka Dubbeldam […]

di Luigi Prestinenza Puglisi

Marcello Pecchioli – Scansioni: estetica tecnologica e produzione artistica contemporanea

Marcello Pecchioli. Scansioni: estetica tecnologica e produzione artistica contemporanea. Costa&Nolan, Genova 2000, pagg. 192, Lit. 28.000   Proviamo a immaginare che Lyotard e Fukuyama abbiano ragione: la storia è finita, viviamo in un universo senza ideali e prospettive, gli eventi si accumulano nel tempo privi di una finalizzazione che dia loro senso. Proiettiamo adesso questa […]

di Luigi Prestinenza Puglisi

Panorama Romano

Novembre 2003: si è esaurito il momento magico dell’architettura romana quando sembrava che una nuova generazione di giovani architetti stesse emergendo da un periodo buio, dal black hole dell’architettura italiana, come lo ha definito il critico americano Bill Menking. Che si sia esaurito un ciclo durato oltre un quinquennio – dal 1997 al 2002- che […]

di Luigi Prestinenza Puglisi

Net.it

Esiste oggi una nuova architettura italiana? Si, esiste ed e’ sicuramente interessante. Da qui l’idea della casa editrice Actar di dedicare un libro —Net it,A Snapshot, Architecture,Photography, Design in Italy— a questo fenomeno e di- rimediare ad un lungo silenzio della stampa internazionale. Infatti, se si eccettuano i lavori di Renzo Piano e Massimiliano Fuksas, […]

di Luigi Prestinenza Puglisi

Materie plastiche

La plastica ci ha conquistati o no? Se do un’occhiata alla mia automobile la risposta e’ inequivocabilmente si. Credo che , oramai, siano solo una minoranza i pezzi di carrozzeria fatti in altro materiale. Diverso discorso e’ per l’abitazione. Non che la plastica non ci sia. La troviamo nel carter del condizionatore, negli elettrodomestici, nelle […]

di Luigi Prestinenza Puglisi

Bart Lootsma – Superdutch. New Architecture in the Netherlands

Bart Lootsma, Superdutch. New Architecture in the Netherlands, Thames & Hudson,London 2000, pagg. 264 E’ il momento dell’architettura olandese. Dopo la spagnola, la francese, l’americana. Lo testimoniano l’attenzione delle riviste per la produzione di Wiel Arets, van Berkel & Bos, Erick van Egeraat, Meccanoo, MVRDV, Neutelings Riedijk, NOX, West 8. E il riconoscimento internazionale per […]

di Luigi Prestinenza Puglisi

Laboratorio di Idee per il piano di ricostruzione della stazione turistica Etna Nord.

Il recente workshop di Linguaglossa mi sembra che mostri due o tre cose. Innanzitutto che stimolare la creatività sia sempre premiante e che la giovane architettura italiana stenta a emergere non per mancanza di idee ma per assenza di occasioni. Mostra anche che il territorio non è un bene con cui confrontarsi passivamente ma una […]

di Luigi Prestinenza Puglisi

Italiani alla mostra 3_2_1

E’ da diverso tempo -forse più di vent’anni- che l’architettura italiana fa fatica a essere riconosciuta all’estero e, anche se possono essere noti e apprezzati singoli personaggi -penso per esempio a Renzo Piano e, in misura minore, Massimiliano Fuksas- poco si sa dei numerosi trentenni e quarantenni che compongono il variegato panorama nazionale. E cosi’ […]

di Luigi Prestinenza Puglisi

Steven Holl – Parallax

Steven Holl “Parallax”, American Academy in Rome, via Angelo Masina,5, 20 Ottobre 2001-13 Gennaio 2002, da martedi’ a venerdi’ dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 19.00, sabato e domenica dalle 11.00 alle 18.00 (lunedi’ chiuso). Steven Holl è più che un bravo architetto appartenente al firmamento dello Star System. Rappresenta un movimento di […]

di Luigi Prestinenza Puglisi

Grattacieli

I grattacieli nascono a Chicago sul finire dell’Ottocento, generati dalla speculazione fondiaria, dall’utilizzo dell’ossatura portante in ferro e dalla messa a punto dell’ascensore. Superano i dieci piani di altezza, alcuni si avvicinano ai venti. Per i parametri di fine secolo, appaiono giganteschi. E presentano, con il loro prevalente sviluppo verticale, problemi di stile e di […]

di Luigi Prestinenza Puglisi